CategoriesEditorials · Fashion

Revenge Dress: la vendetta si indossa

Revenge Dress: la vendetta si indossa

Crisi, tradimenti, rotture: tre caratteristiche ricorrenti in molte relazioni. Ma come affrontarle all’interno di un matrimonio reale?

Nel 1992, dopo il divorzio definitivo tra il principe Carlo e Lady Diana, scoppiò definitivamente il Camillagate, lo scandalo che aveva visto il re coinvolto in una relazione extraconiugale con l’ex fiamma Camilla Parker Bowles (ora sua moglie).

Il re, spinto dai media e dalla diffusione di tutte le conversazioni private tra lui e l’amante, nel 1994 decise di rilasciare un’intervista televisiva per riconquistare l’opinione pubblica, schierata dalla parte di Lady D. Nell’intervista ammise di aver tradito la principessa, specificando però che accadde quando ormai il matrimonio era in fase di rottura.

La risposta di Diana arrivò la sera stessa, in occasione del party di Vanity Fair alla Serpentine Gallery di Londra.

La principessa stupì tutti sfoggiando un bellissimo abito da sera della stilista greca Christina Stambolian.

revenge-dress-lady-d1.jpg

Spalle scoperte, ampia scollatura, seta nera: ecco gli elementi più seducenti dell’abito, che lo resero veicolo di un messaggio ben chiaro: il vestito faceva già parte del guardaroba della Lady quando ancora era principessa del Wales, ma aveva rinunciato ad indossarlo considerandolo troppo sexy.

Fu così, dunque, che la principessa conquistò le copertine oscurando l’intervista dell’ex marito: “l’abito più strategico mai indossato da una donna nei tempi moderni“.

Per questo motivo il vestito venne subito ribattezzato Revenge Dress.

 

One thought on “Revenge Dress: la vendetta si indossa”

  1. Howdy! Do yoᥙ use Twitter? I’d like to follow you іf that
    wߋulɗ be ok. І’m undoubtedly enjoying your blog and lⲟoҝ forward to new updates.

Rispondi